Salta al contenuto
Rss




Walser Ecomuseum - Ecomuseo WalserIl Museo è costituito da tre strutture che offrono l’opportunità di un viaggio alla scoperta della cultura dei Walser, un popolo di origini germaniche che in epoca medioevale si stanziò nell’Alta Valle del Lys alla ricerca di nuovi insediamenti abitativi.

CASA RURALE - PURÒHUS
Un’antica casa rurale del ‘700 in cui vengono presentati gli ambienti di un’autentica abitazione walser, con il “Wohngade” la stalla-abitazione, la sua cantina a volte ed il fienile, ricco di attrezzi che rivelano l’arte dei mestieri tradizionali.

CASA MUSEO - PÒTZSCHHUS
Negli ambienti di questo “stadel”, nome dialettale della tipica casa walser, sono allestite mostre permanenti dedicate al territorio.

Nella sala del Monte Rosa, si raccontano l’evoluzione dei ghiacciai nel tempo, la storia della conquista delle cime e dei suoi protagonisti, l’evoluzione tecnica alpinistica, la storia dei rifugi e l’affascinante impresa della posa del “Cristo delle Vette”, la grande statua in bronzo posta sul ghiacciaio del Rosa a 4.170 m. Vi è poi una sezione dedicata alla storia e alla funzione dei due laboratori scientifici “Istituto Angelo Mosso” e “Regina Margherita” (quest’ultimo allestito nell’omonimo rifugio, il più alto d’Europa, a 4.554 m), sedi dei primi studi degli effetti dell’altitudine sull’uomo.

Al piano terra è ospitata un’esposizione temporanea dedicata agli abiti in uso presso le famiglie locali a fine ‘800 e la ricostruzione di una camera-studio originale di un benemerito gressonaro: Heinrich Welf. Presso la sala sede dell’ufficio del turismo si può ammirare un’esposizione sulla storia del costume locale, famoso per la sua bellezza ed eleganza.

BAITA DI BINÒ ALPELTÉ
Si tratta della terza struttura dell’Ecomuseo, costituita da una casetta sita in località Binò destinata, da giugno alla fine di settembre, allo sfruttamento dei pascoli situati nelle vicinanze del capoluogo. L’edificio è formato da due fabbricati contigui, costruiti al riparo di un unico masso naturale, la “balma”, che funge da tetto e li protegge dalla caduta di valanghe e di pietre, a cui la zona è esposta durante l’inverno e la primavera. Lo spazio più ampio veniva utilizzato per il ricovero notturno di una ventina di capi, tra bovine adulte da mungitura e vitelli, mentre l’altro era adibito alla lavorazione del latte.






Inizio Pagina Unité des Communes valdotaines Walser - Sito Ufficiale
Località Capoluogo, 27 - 11020 ISSIME (AO) - Italy
Tel. (+39)0125.344075 - Fax (+39)0125.344138
Codice Fiscale: 90002970078 - Partita IVA: 00617990072
EMail: info@cm-walser.vda.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.cm-walser.vda.it
Web: http://www.cm-walser.vda.it


|